ottobre 08, 2012

Concord Grape Pie


Un'altro aneddoto, riguardante la mia infanzia è l'uva fragola, nella mia città fanno un dolce tipico che amo particolarmente chiamasi la Bertolina, una torta dalle mille versioni c'è chi la fa con l'impasto di una torta chi la fa con un impasto lievitato, ma io ho sempre amato la seconda versione. Mi ricorderò sempre che mia madre mi comparava questa torta da un panettiere, che ora non c'è più sfortunatamente.
La ricetta originale credo che nessuno ce l'abbia.Ma detto questo io oggi non vi voglio presentare la Bertolina ma ben si un pie (dato che è tempo di pie). Una torta tutta mia, dal profumo di ricordi e di mosto, chi conosce l'uva fragola e il suo sapore sa di cosa parlo. Da piccolo amavo mangiarla nel dolce, amavo lo scrocchiare dei semi sotto i denti, amavo il colore viola che ti lasciava sulle mani.In questa mia versione al taglio della prima fetta ancora calda  il profumo risveglia in me cose magiche, l'essenza del cibo credo sia proprio questa. La crosta sa di zenzero e lo zucchero di canna si caramella dentro e fuori e non parlo solo nel dolce!!
Poi notate qualcosa di diverso nelle foto??? Un obiettivo nuovo nuovo, tutto un'altro mondo non c'è che dire il primo di una lunga serie spero ;).


Ingredienti:
Per uno stampo da 22 cm di diametro
Per la crosta:
  • 300 g di farina
  • 2 cucchiaini di zenzero
  • 1 pizzico di sale
  • 150 g di burro freddo
  • 6 cucchiai di acqua fredda

Per il ripieno:
  • 1 kg di uva fragola
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • il succo di mezzo limone 
  • un cucchiaino di zenzero

Per la spennellatura:
  • latte e zucchero di canna

Procedimento:
Mondate l'uva e mettetela a macerare in una ciotola con tutti gli ingredienti per il ripieno.

Per la crosta:impastate velocemente la farina con il burro,il sale e lo zenzero.Fino a formare un impasto bricioloso,Versate l'acqua fredda fino a formare una pasta liscia e compatta. Avvolgetela in un foglio di pellicola trasparente  e lasciatela riposare 30 minuti in frigorifero.
Passato il tempo di riposo, dividete la pasta in 3/4, prendete la parte più grande e stendetela su una spianatoia leggermente infarinata. Adagiate la pasta nello stampo, bucherellatela con i rebbi di una forchetta e posizionateci un peso nella crosta (come riso o fagioli). Infornate a 180°C per 20 minuti.
Passato il tempo di cottura, togliete il peso dalla crosta e versateci l'uva. Stendete la rimanente pasta e posizionatela sul ripieno.
Spennellate la pasta superiore con del latte, e spolveratela con dello zucchero di canna.Infornate sempre a 180°C per 30 minuti.



28 commenti:

  1. Buongiorno!!!! Che bella torta!
    Sì, direi che ci sono un sacco di affinità oggi ;)
    Il carattere... Hai presente quando proprio non ci stai con la testa e non ti va di cercare all'infinito? Beh, all'improvviso ho "pescato@, ed è uscito quello... Che non è malaccio, no? ;)
    Buon inizio settimana... XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si ross infatti l'ho pensato anche io =)))....buon lunedì!!!

      Elimina
  2. Ohi!! Bellissime quelle 'biglie' che escono dalla torta! ;-) A me l'uva fragola non piace però la ricetta è curiosa...
    Buona giornata
    R.

    RispondiElimina
  3. PS: bravo!! Hai eliminato il captcha :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie =))))....come non ti piace???? Sacrilegio XD

      Elimina
  4. Oddio ma tu mi vuoi proprio male eh!! Insomma, non puoi pubblicare una ricetta di una pasta al gorgonzola?? Per inciso il gorgonzola non mi piace! :P Questi dolci che sforni, uno dietro l'altro...senza poterne assaggiare nemmeno una fetta...sigh sigh sob sob!
    Ahah scherzi a parte, come al solito ci hai proposto una meraviglia! Amo l'uva fragola: ho fatto un cake qualche giorno fa e ora ho intenzione di preparare un altro dolcino, ma ho una todolist talmente lunga che non so se metterò in pratica l'idea :P
    Le foto sono splendide!! :) Che obiettivo hai comprato? Uff anche io voglio cambiarloooo! ç_ç Invidia invidia invidia :P
    Bacio e buon lunedì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhaahhaahahah XD....ho preso un EF 50mm/1.8 volevo l'1.4 ma il mio budget non lo permetteva dunque... comunque si potrebbe organizzare una colazione assieme...perchè io sti dolci o li regalo o ne mangio una fettina misera alla mattina sai la linea XD

      Elimina
  5. Se c'è qualcosa che esercita un fascino tremendo su di me sono i gusci friabili di brisée con un ripieno di frutta.
    Ho detto tutto :)

    RispondiElimina
  6. Buongiornoooooo!! Da quando ho visto le tue fotografie su fb, non attendevo altro che leggere la ricetta!
    allora, come ti trovi con l'obiettivo nuovo?! :-) Io direi che le tue foto sono sempre più belle!
    Un abbraccio,
    Noemi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora l'obiettivo è completamente diverso da quello di prima devo prenderci ancora la mano, ma devo dire e ripetere un'altro mondo!!!! grazie un bacio!!!

      Elimina
  7. Che meraviglia....!!! Anche a me piace molto l'uva fragola. Io recentemente ho preparato con quest'uva una torta quasi rustica con anche farina di mais.... CIAO e complimenti !!!
    Virginia di aisapori.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille che bello trovare amanti come me di uva fragola!!!

      Elimina
  8. il BOHKEN! con il nuovo obiettivo ovviamente...:)
    Bellissima versione della bertolina, è una delle mie torte preferite peccato che l'uva fragola duri così poco

    RispondiElimina
  9. ma quanto è bella questa torta non si può dire....
    quegli acini di uva fragola che fanno capolino dalla torta sono una cosa commovente.. e soprattutto sono rimaste intatte!!
    tu non scrivi ricette, tu reciti poesie.
    XO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c' è più l' orrido captcha!!!!!!!! yay!!!!!!!

      Elimina
    2. Grazieeeeeee,eh se poesie che esagerata XD...ahahaha visto non c'è più!!!

      Elimina
  10. FANTASTICO. Il tuo blog è davvero bellissimo, ispira! Piatti meravigliosi raccontati da immagini emozionanti.
    Ti auguro di poter spendere milioni di milioni in attrezzatura, per poterti cimentare in quest'arte in cui tanti si cimentano ma pochi riescono e tu per me sei uno di quelli. Belle le composizioni e la luce, davvero una meraviglia. Mi fai venire voglia di riprendere in mano la mia macchina (quella seria) per fotografare davvero!
    Da oggi ti seguo.
    Ciao
    ALice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mi auguro di poter continuare sempre e migliorare, amo questo mondo appena scoperto!! Benvenuta!!!

      Elimina
  11. Trovo che ci sia arte sia nelle fotografie che nello scritto, complimenti!

    RispondiElimina
  12. Ciao Marcello finalmente riesco a passare!Sono stata fuori per un po' e come sempre mi sorprendi con belle novità!Complimenti per tutto ormai non sono più in grado di dirti cosa mi appassiona di più sono 'stregata' :-)

    RispondiElimina
  13. A volte sono talmente belle ma belle le foto che rimango incantata e dimentico la ricetta. Meravigliosa non rende bene l'idea. Complimenti.

    RispondiElimina
  14. Un altra bellissimo post per ambientazioni e immagini, una ricetta bellissima, con un frutto quasi sconsosciuto...Bravo !! Ancora

    RispondiElimina